DIMISSIONE DIRETTORE PARCO NAZIONALE DI ABRUZZO- MORTE ORSO MARSICANO DOPO INIEZIONE DI ANESTETICO

Questa petizione sarà consegnata a:

direttore parco nazionale di abruzzo/ regione abruzzo-molise

284 sostenitori


Mercoledì notte, nel Parco nazionale d’Abruzzo il cuore di un orso marsicano si è fermato dopo l’iniezione di anestetico. I veterinari del Parco stavano cercando di catturare un altro orso, Mario, per applicargli il radiocollare;ma in trappola, durante le operazioni, è invece caduto un altro orso al quale è stato sparato del sedativo.

Tale somministrazione di anestetico, ha causato però la morte dell’orso effettivamente catturato.

Chiediamo come ORA- RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI le dimissioni del Direttore del Parco, Antonio CARRARA, il quale deve essere considerato responsabile, in un momento così delicato per le vicende degli orsi, di quanto accaduto.

Chiediamo quindi di rivedere i protocolli per tali operazioni e che siano  calibrati in maniera tale che, i rischi siano esclusi o quantomeno contenuti.  Rimanendo   il fatto che l’attenzione, la perizia, e la prudenza dovuta debba essere sempre molto alta e attenta.

Riteniamo quindi che il Direttore, oltre a essere informato su come s’intende agire, debba essere in grado di gestire in maniera assolutamente tempestiva tali errori per evitare, quanto accaduto, il decesso dell’animale.

Purtroppo, l’orso marsicano, specie in via di estinzione, non ha le tutele e il rispetto che invece gli sarebbe dovuto. Molte sono le vicende che lo hanno visto vittima di incidenti e soprusi, tali per cui, tale specie  è sempre più  in pericolo.

Ricordiamo, peraltro la sentenza di qualche giorno addietro, in cui un cacciatore di Pettorano è stato assolto per l’abbattimento di un orso marsicano.

Proprio  in virtù di questi fatti, chiediamo che l’attenzione per la  gestione degli orsi sia dovuta in maniera maggiormente competente e sciente della preziosità e della protezione che devono godere gli orsi marsicani, che ricordiamo sono esemplari unici al mondo.