Ciao sono l’orso bruno Marsicano!

La mia terra sono le montagne del centro Italia, gli appennini d’Abruzzo, Lazio e Molise.
Sono diverso dai miei cugini alpini e oggi la mia specie si trova solo qui, solo in Italia nei nostri appennini, non vivo da nessun’altra parte. Purtroppo siamo rimasti in 50, 50 orsi marsicani in tutto il mondo! Questo fa di me un animale con un forte rischio di estinzione, cioè potrei scomparire per sempre dalla mia amata terra e non esistere più.
Perché questo non accada ho bisogno del tuo aiuto. Solo se tu, umano, mi aiuterai, mi proteggerai, combatterai con me per un mondo dove ognuno ha il diritto di avere una casa – nel mio caso sono i boschi selvaggi e le montagne – in cui stare con la sua famiglia in sicurezza, potrò continuare a vivere nella natura come natura ha voluto.

Scopri come aiutarmi

Il nostro progetto

Per conservare la specie e favorire il benessere di questo maestoso animale, con il comune partner di Bisegna, abbiamo studiato e progettato una costellazione di speciali aree protette piantumate con varietà vegetali che sono una fonte di cibo gradito e adatto all’alimentazione degli orsi.
Il fattore di rischio più alto per gli orsi è il contatto con l’uomo, per questo motivo la posizione di questi 7 “campi orso” è stata accuratamente scelta per invogliare gli animali a rimanere il più possibile distanti dai centri urbani e ogni campo sarà protetto da una recinzione speciale che permetterà solo agli orsi – abilissimi arrampicatori – di accedere al cibo e poi uscirne per continuare le loro attività. In questo modo le piante e i frutti non saranno mangiati dagli altri animali abitanti del parco ma preservati per i nostri amici orsi.
Il progetto sta per partire! A breve inizieremo l’aratura dei campi aiutati dal comune di Bisegna.

Aiutaci a proteggere l’orso Bruno Marsicano

Adotta una giovane pianta

Le specie di cui l’orso è più ghiotto sono mele, amarene, prugne, albicocche, mais, carote e bacche di corniolo. Adotta una di queste specie, la pianteremo per te!

Riceverai una foto della piantina e tutti gli aggiornamenti riguardo i campo orso in cui viene piantata.

Compra il nostro calendario

Nel 2024 fatti accompagnare dai magnifici animali dei boschi. Grazie al lavoro attento e silenzioso del fotografo naturalista abbiamo rubato agli abitanti del parco 12 scatti meravigliosi.

Dona

Le spese per la realizzazione sono tante! Abbiamo bisogno di soldi per comprare le recinzioni, gli alberi da piantumare, i sistemi di irrigazione delle giovani piantine, persone che si occuperanno della cura e del mantenimento dei campi orso!
Fai una donazione all’associazione tramite il tuo conto Paypal, la tua carta di credito o con un bonifico bancario.

Lavora sul campo

Aspettiamo mani e cuori volenterosi per aiutarci a creare i nostri campi orso. Se hai voglia di vivere un’esperienza sul campo circondato dalla splendida natura del parco naturale raggiungici a Bisegna dove troverai una struttura pronta ad accoglierti.

Lasciaci i tuoi contatti, ti scriveremo per organizzare la tua esperienza di volontariato

Diventa custode di questa specie unica in Italia

La protezione della biodiversità e della vita selvatica nel proprio habitat è uno dei punti su cui la nostra associazione da sempre concentra i propri sforzi e le proprie risorse.

Abbiamo creato un progetto della durata iniziale di 3 anni che ha il duplice obiettivo di proteggere l’Orso Marsicano – ormai a forte rischio estinzione con la presenza stimata di soli 50 esemplari in tutto il territorio – e favorire il suo stanziamento all’interno del parco in speciali zone protette e molto lontane dalla popolazione per ridurre gli episodi di conflittualità con l’uomo.

Il contatto con l’essere umano è infatti uno dei fattori più pericolosi per l’orso che corre il rischio di essere ucciso da una macchina, da una pallottola o da un boccone avvelenato.

Un altro grande pericolo causato dal contatto con gli umani è la confidenzialità che porta gli orsi ad avere meno timore dell’uomo e quindi avventurarsi in zone abitate alla ricerca di cibo facile.

Aiutaci a proteggere, la natura è di tutti!