DENUNCIA DELITTO RUTH – FIRMATE E MOBILITATEVI!!!

Questa petizione sarà consegnata a:

Ministero Ambiente Procura di Palermo comando carabinieri di Partinico

2745 sostenitori


Un delitto  vile, vigliacco, meschino, GRATUITO, di una violenza abominevole.

E’ giusto che nei confronti di questo soggetto, si muova non solo la mano di Dio, ma anche quella della giustizia terrena.

Vi chiediamo quindi di fare due azioni:

  1. firmare la petizione a sostegno per il documento che stiamo trasmettendo in Procura
  2.  di inviare questa  mail a:

Carabinieri del Comando di Partinico

Email: tpa27172@pec.carabinieri.it

Procura della Repubblica di Palermo 

OGGETTO: DELITTO CAGNOLINA RUTH – CAMPAGNA DI PARTINICO

(CORPO DEL TESTO): profondamente  scossi, feriti, inorriditi da tanta violenza e crudeltà nei confronti di questa povera creatura, poiché siamo cittadini onesti e civili, chiediamo che diate al più presto seguito alla denuncia che vi è stata trasmessa dal Movimento Politico ORA RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI.

Confidando che, l’amministrazione della Giustizia è in mano di persone capaci, che sanno cogliere la pericolosità di questo soggetto e la morte atroce, del tutto gratuita di questa creatura, siamo come cittadini,  a monitorare lo stato della pratica, affinché tale gravissima azione non rimanga impunita.

Grazie.

                                  (segue firma)

 

QUESTA LA DENUNCIA DEL MOVIMENTO:

Ill.mo Signore Procuratore della Repubblica di Palermo

Piazza Vittorio Emanuele Orlando, 90138 – PALERMO (PA)

 

e.p.c. al Comando Stazione carabinieri di PARTINICO (PA)

Via Ninni Cassara, 90047 Partinico (PA)

 

TRASMISSIONE VIA PEC

 

ESPOSTO E  DENUNCIA PER MALTRATTAMENTO E UCCISIONE CAGNOLINA RUTH – CAMPAGNA DI PARTINICO

Il sottoscritto Movimento Politico ORA RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI, avente sede legale in Racconigi ( TO) P.zza Vittorio Emanuele II, in persona del Presidente Giancarlo DE SALVO, espone quanto segue:

in data 10 settembre 2019  nella campagna del Comune di Partinico (Palermo)  una cagnolina randagia, chiamata poi  dai soccorritori Ruth, è stata barbaramente incaprettata, picchiata e scoparsa di benzina per l’atto finale della morte.

L’autore di tale azione vile e vigliacca risulta essere dalle testimonianze e dai reperti fotografici fornitici tale Sig. re Giovanni CIRAVOLI, residente nella zona.

La povera cagnolina, ferita a morte è stata soccorsa da alcune persone che si sono trovate sul luogo sul luogo, le quali sentivano i lamenti disperati dell’animale, sono intervenuti per fermare il CIRAVOLI nel continuare nel suo intento criminale.

Trasportata nella clinica veterinaria più vicina, la cagnolina è spirata nella serata del 10 settembre, tra atroci sofferenze, così come anche dimostrato dai numerosi video caricati in rete.

Tale fatto delittuoso, gravissimo e gratuito integra chiaramente  l’ ipotesi di reato di maltrattamento e uccisone di animali, ai sensi dell’art.544 bis c.p. e 544 ter c.p. o di altro reato se la S.V. ritenesse di ravvisare nei fatti sopra descritti o a seguito di indagine.

In questo contesto si indirizza questo atto alla S.V. confidando che il  responsabile possa essere perseguito penalmente.

Ai sensi degli ART. 406 e 408 del c.p.p. si chiede di essere informati su eventuali richieste di proroghe delle indagini preliminari o eventuali richieste di archiviazione.

Si ringrazia,

Torino, 11 settembre 2018

MOVIMENTO POLITICO ORA RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI

IL PRESIDENTE

(G. DE SALVO)