A BOLZANO APERTA LA CACCIA ALLA MARMOTTA: FERMIAMOLI!

Questa petizione sarà consegnata a:

PROVINCIA DI BOLZANO

7829 sostenitori


Ci risiamo: la Provincia di Bolzano,  in accordo con l’associazione cacciatori e con l’avallo dell’ex Ministro dell’ambiente Galletti, ha dato il via all’abbattimento delle marmotte in Alto Adige grazie ad un provvedimento che ne autorizza l’uccisione di 1.400 esemplari.

L’unica colpa di questi innocui e simpatici animali è quella di danneggiare con le loro tane e cunicoli le piste da sci per la stagione invernale e di recare danni all’ economia dell’alpeggio.

Le marmotte rientrano nella specie dei roditori, sono erbivore e vivono in gruppi sociali. Pur essendo una delle specie protette in Italia si è pensato bene di approvare un provvedimento che ne prevede un “abbattimento mirato” come unica soluzione.

Come ORA RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI, vi chiediamo di firmare la petizione e di mandare AL SEGUENTE INDIRIZZO MAIL UNA COMUNICAZIONE ALLA PROVINCIA DI BOLZANO:

 agenziaambiente@provincia.bz.it

OGGETTO:  ILLEGITTIMITÀ ORDINANZA ABBATTIMENTO MARMOTTE

Apprendo con grande disappunto, la Vs. intenzione di abbattere le marmotte, ricordandoVi le marmotte sono specie protetta secondo la legge statale sulla caccia n. 157 del 1992, che punisce la loro uccisione con sanzioni penali.

Vi chiediamo quindi di ATTENERVI STRETTAMENTE A QUANTO INDICATO DALLA LEGGE, E DI ASTENERVI DA QUALSIASI ATTO O FATTO CHE POSSA DANNEGGIARE, LEDERE, ATTENTARE ALLA VITA DI QUESTI ANIMALI.

Dolente quindi, doverVi  sottolineare che, oltre  a rilevare l’illegittimità del provvedimento predisposto, l’inefficienza e l’incuria,  con la quale gestite la fauna, patrimonio dello Stato,  mi unirò a ORA RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI per l’ennesimo  ricorso al TAR nei Vs. confronti.

Cordialità,

(segue  la firma)