LIBERIAMO MIRO

Questa petizione sarà consegnata a:

TRIBUNALE DEL RIESAME DI TRENTO

3883 sostenitori


 

  • Istanza

AL TRIBUNALE DEL RIESAME TRENTO

Il cane Miro è un cane di famiglia, che è stato sottoposto a sequestro cautelare, poiché a detta dei vicini  di casa, abbaia e disturba anche di notte.

Assincerato che il cane non disturba, e che tutte le volte che le forze dell’ordine sono state chiamate per verificare la situazione, queste hanno riscontrato che il cane non abbaiava,

CHIEDIAMO QUINDI DI IMPUGNARE IL SEQUESTRO CAUTELATIVO PER I SEGUENTI MOTIVI:

  • Che per il cane Miro, come riportato sopra, durante gli interventi delle forze dell’ordine , non è stato rilevato alcun tipo di disturbo diurno e notturno, tale  per cui, possa essere indicato nel comportamento del cane un atteggiamento fastidioso e continuo.
  • non sussiste il presupposto di cui all’art. 321, comma 2, c.p.p., poiché il cane non è una cosa, ma un essere senziente come indicato nel Trattato di Lisbona che, all’ART.13, ha dichiarato gli animali ESSERI SENZIENTI, di conseguenza, portatori di diritti;
  • che la Convenzione Europea per la Protezione degli Animali da Compagnia, ratificata con Legge 201/2010, introduce il concetto secondo il quale l’uomo deve rispettare tutte le creature viventi, in particolare degli animali da compagnia che hanno un grande valore sociale;
  • Il Tribunale di Lanciano con sentenza del 2016 ha dichiarato che il latrato dell’animale è un suo diritto, che non può essere impedito.

Alla luce di quanto su esposto, quindi, non sussistendo i presupposti per cui Miro debba essere oggetto di sequestro preventivo, chiediamo che l’Ill.mo Tribunale annulli il provvedimento e permetta a Miro di tornare immediatamente a casa sua, con la sua famiglia.

Con osservanza.

MOVIMENTO POLITICO   ORA – RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI