AIUTIAMO I CAVALLI DELLE BOTTICELLE DI ROMA

Questa petizione sarà consegnata a:

comune di roma- ministero della sanita

1137 sostenitori


 Alla c.a. del Sig.re Sindaco di ROMA CAPITALE

Avv. Virginia RAGGI

In riferimento all’articolo 8 comma 6 dello Statuto di Roma Capitale premesso che: i cavalli delle “botticelle” sono costretti a trainare, in un contesto urbano estremamente pericoloso per via del traffico intenso, i rumori e la pavimentazione sdrucciolevole;

che tanti e tali sono stati gli incidenti per le condizioni indicate sopra, ma anche per la stanchezza e il trattamento riservato agli animali, e che gli incidenti in svariati casi, hanno causato il ferimento se non la morte del cavallo;

che le minime norme di sicurezza e tutela di tali animali,cosi come previste dal Regolamento Comunale per la Disciplina degli autoservizi pubblici non di linea e dal Regolamento Comunale sulla Tutela degli Animali, risultano essere continuamente non rispettate così come non sono rispettate requisiti essenziali previsti dal Codice della Strada;

che e’ possibile riconvertire il servizio, con mezzi piu moderni che non prevedendo l’ uso e lo sfruttamento dei cavalli, evitando quindi ricadute sul piano occupazionale degli operatori; e che Roma Capitale ha fra i suoi “Punti Programmatici”, articolo 2 comma 12 dello Statuto, la “Tutela gli animali”;

Visto anche l’articolo 544-ter del Codice Penale punisce con la reclusione “chiunque che, per crudeltà o senza necessità, cagiona una lesione ad un animale, ovvero lo sottopone a sevizie, o a comportamenti o a fatiche o a lavori insopportabili per le sue caratteristiche etologiche”, considerato che l’evoluzione dei costumi sociali e del comune sentire nei confronti degli animali (bene giuridico tutelato penalmente), e’ tale per cui, per gli animali e’ stato acclarato il concetto, secondo il sentire comune, secondo il quale gli animali sono ESSERI SENZIENTI.

che i cavalli, per il trasporto turistico sono da considerarsi non determinante , per cui manca il requisito di “necessità”, poiché esistono valide alternative alla trazione animale; è ravvisabile ai sensi del predetto articolo la sottoposizione dei cavalli delle botticelle a fatiche o a lavori insopportabili per le loro caratteristiche etologiche,

CHIEDIAMO

che venga vietato l’ esercizio dell’attività delle “botticelle” all’intero territorio di Roma Capitale e che, ci sia una riconversione del servizio in altre forme di trasporto pubblico come taxi, noleggio con conducente, vetture a trazione elettrica.