STOP PIANO ABBATTIMENTO LUPO #NOABBATTIMENTOLUPO

Questa petizione sarà consegnata a:

Presidenza del Consiglio/Parlamento / Ministro Ambiente

11157 sostenitori


Ci risiamo:

in occasione della Conferenza Stato-Regioni, calendarizzata per domani 6 dicembre 2017, nell’Ordine del Giorno, si è deciso di inserire improvvisamente la discussione del Piano Lupo.

Come RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI chiediamo che, VENGA CESSATO, ora e soprattutto per l’avvenire, l’ABBATTIMENTO DEL LUPO, e che si prenda atto   dei recenti studi in materia, anche  dell’EURAC, e  dalle regioni che si sono espresse contro, che hanno evidenziato  la dannosità e la contrarietà dei risultati ottenuti per l’ambiente.

La questione è, che lo Stato, la Pubblica Amministrazione, dovrebbe esercitare piuttosto una forma di tutela degli animali e dell’ambiente, così come previsto nei principi indicati negli  Artt. 2,9,32 della Costituzione,  considerando tali temi, nella globalità,  da leggere come tutela del patrimonio nazionale faunistico, e della salute pubblica nazionale.

Il controllo dei lupi, passa per la PREVENZIONE e NON PER L’ABBATTIMENTO, intervento che peraltro richiede, l’uso di MOLTI SOLDI PUBBLICI, a discapito dei concetti di efficacia, efficienza e economicità, che invece sono punti cardine e imprescindibili per l’uso dei fondi statali.

Non si può pretendere di fare gli allevatori, stando a casa e non controllando il bestiame, cosa peraltro già chiarita anche nel codice civile, per questioni di responsabilità, civile e penale,  che ne derivano.

Chiediamo quindi al Ministro dell’Ambiente, e al Presidente del Consiglio Gentiloni,  che:

  • pongano in essere quanto indicato in Costituzione, e che le risorse pubbliche destinate a tale misura, vengano piuttosto utilizzate per altre attività più proficue e utile alla collettività.
  • che, in intesa con esperti del settore, si mettano in atto misure per la PREVENZIONE – CONTROLLO- TUTELA del territorio
  • che vi sia una MAGGIORE SENSIBILIZZAZIONE, COSCIENZA per la BIODIVERSITA, approntando CAMPAGNE DI CONOSCENZA E DIFFUSIONE SCIENTIFICA E NATURALISTICA

Chi distrugge l’ambiente, gli animali, il biosistema, compie degli atti di terrorismo naturalistico, mettendo l’ennesima ipoteca sul futuro  di tutti i cittadini.