NO ALLA CACCIA AI CINGHIALI TUTTO L’ANNO IN LOMBARDIA

Questa petizione sarà consegnata a:

MINISTRO DELL'AMBIENTE

1774 sostenitori


In Lombardia,  gli agricoltori in possesso di una  regolare licenza, saranno autorizzati a  abbattere i cinghiali tutto l’anno. Questo prevede una delibera, dei giorni scorsi,  della Regione approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore all’Agricoltura Fabio Rolfi.

Secondo Rolfi, tale  provvedimento, è una risposta all’esasperazione degli agricoltori, e che agendo in quest’ottica, si ritiene,  tale azione possa contenere il numero degli animali e ampliare l’attività riservata alla polizia provinciale e ai cacciatori.

Secondo gli agricoltori i cinghiali sono causa di innumerevoli danneggiamenti alle colture, incidenti stradali, e di grave pericolo per la popolazione.

Come ORA- RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI, chiediamo alla ISPRA e al Ministero dell’Ambiente, che venga istituita, in via d’urgenza una Commissione ad hoc, per verificare da vicino, sia la situazione dei rimborso  pubblico per i danneggiamenti imputati ai cinghiali, che per la verifica del controllo del territorio, che deve avvenire necessariamente per altri sistemi.

Chiediamo inoltre che tale provvedimento, venga sospeso immediatamente, e che si proceda con la nomina di Commissioni ad hoc, in ogni Regione d’Italia, proprio per ovviare a un massacro indiscriminato, di massa, e aun maggiore controllo delle spese dello Stato.