SOSPENSIONE IMMEDIATA LEZIONI DI CACCIA NELLE SCUOLE DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Questa petizione sarà consegnata a:

MIUR

3994 sostenitori


Apprendiamo da “Il Giorno”di Brescia dell’11.3.2018 che in una scuola elementare di Gardone e Marcheno (Brescia), da qualche settimana i cacciatori fanno lezione in classe.

ORA-RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI ha fatto le verifiche del caso, chiamando anche il Consorzio Armaioli, i quali hanno confermato quanto sta avvenendo.

In risposta di tutto questo scempio educativo, stiamo redigendo una proposta concreta da presentare al MIUR, per l’introduzione della cultura e educazione ambientale e animale nelle scuole.

Dopo ciò che è successo a Sciacca, e in tutto il territorio nazionale, il problema di prevenire, educare, formare dei cittadini consapevoli e migliori, sensibili, empatici, coscienti che proteggano e valorizzino il patrimonio faunistico e ambientale dello Stato  e del pianeta, è di primaria importanza.

Questo vuol dire, vivere nel senso della bellezza, nel rispetto della vita, che non può prescindere da una stretta collaborazione con la scuola, la quale deve insegnare il RISPETTO DEL TERRITORIO.

Vi chiediamo quindi come ORA – RISPETTO PER TUTTI GLI ANIMALI, di firmare la petizione per chiedere l’immediata sospensione per gli incontri formativi dei cacciatori presso gli istituti sopra indicati da IL GIORNALE.

Vi chiediamo inoltre, di fare copia incolla del messaggio riportato sotto e di inviarlo  agli indirizzi mail degli Istituti scolastici coinvolti:

OGGETTO: SOSPENSIONE IMMEDIATA ATTIVITA’ DI CONOSCENZA E DIVULGAZIONE DELLA CACCIA

Poiche’ riteniamo gravissimo  e impensabile, che all’interno di un istituto scolastico della Repubblica Italiana, un Consorzio di Armaioli, possa avere la possibilità di  impartire lezioni e informazioni inerenti la caccia, CHIEDIAMO CHE TALE ATTIVITÀ VENGA IMMEDIATAMENTE SOSPESA.

Ci aspettiamo che vengano istituite, in via di urgenza, l’inserimento di nozioni di educazione civica inerenti il RISPETTO DEL TERRITORIO, e dell’insegnamento della cultura di amore e rispetto del proprio territorio e della protezione degli animali.

Riteniamo peraltro inaccettabile, che un Consorzio di armi, possa avere voce in capitolo, in un tema così delicato come la fauna e l’ambiente,  in una scuola della Repubblica Italiana.

 

INDIRIZZI MAIL :

Istituto Comprensivo Statale di  Gardone Val Trompia

Dirigente Scolastico Prof.    Paolo TADDEI     BSIC85500D@istruzione.it

 

Istituto Comprensivo Statale di  Marcheno

Dirigente Scolastico    D.ssa   Mariateresa BONIOTTI  BSIC85400N@istruzione.it